Calendario liturgico ambrosiano
a cura di Giordano Monzio Compagnoni, Gabriele Vighi

"La santa Chiesa celebra, con sacro ricordo, in giorni determinati, nel corso dell'anno, l'opera di salvezza di Cristo. Ogni settimana, nel giorno a cui ha dato il nome di domenica, fa la memoria della risurrezione del Signore, che ogni anno, insieme alla sua beata passione, celebra a pasqua, la più grande delle solennità. Nel corso dell'anno, poi, distribuisce tutto il mistero di Cristo e commemora il giorno natalizio dei santi" (Norme universali per l'ordinamento dell'anno liturgico e del calendario ambrosiano, 1).




TABELLA DEI GIORNI LITURGICI

DISPOSTA SECONDO L'ORDINE DI PRECEDENZA



I


1. Triduo Pasquale della Passione e Risurrezione del Signore.

2. Natale del Signore, Epifania, Ascensione, Pentecoste.

Domeniche di Avvento, Quaresima e Pasqua.

Sabato in traditione Symboli.

Ferie della Settimana Santa, dal lunedì al giovedì.

Giorni dell'ottava di Pasqua.

3. Solennità e Feste del Signore elencate nel Calendario comune.

Commemorazione di tutti i fedeli defunti.

Solennità della Dedicazione e dell'anniversario della Dedicazione della propria chiesa, che è considerata solennità del Signore.

Festa dell'anniversario della dedicazione della chiesa cattedrale di Milano (III domenica di ottobre, per la sola diocesi di Milano).

4. Domeniche del tempo di Natale e del tempo ordinario. Per i giorni dal 26 al 28 dicembre si veda quanto disposto al n. 33 delle norme generali per l'ordinamento dell'anno liturgico e del calendario.


[33. L'ottava del Natale è così ordinata:

a) Il 26 dicembre, è la festa di santo Stefano protomartire;

b) Il 27 dicembre, si celebra la festa di san Giovanni apostolo ed evangelista;

c) Il 28 dicembre, si celebra la festa dei santi Innocenti.

Queste feste di cui alle lettere a), b), c), avendo un'officiatura mista,

prevalgono sulla stessa domenica;

d) I giorni 29, 30, 31 sono giorni fra l'ottava del Natale;

e) Il giorno 1 gennaio si celebra l'Ottava del Natale nella circoncisione del Signore.]


5. Solennità della beata Maria vergine e dei santi elencate nel Calendario comune.

6. Solennità proprie, cioè:

a) Solennità del Patrono principale del Rito, cioè di sant'Ambrogio;

b) Solennità del Compatrono della diocesi di Milano, cioè di san Carlo;

c) Solennità del Patrono principale del luogo o della città;

d) Solennità del Titolo della propria chiesa;

e) Solennità del Titolo o del Fondatore o del Patrono principale dell'Ordine o della Congregazione.



II


7. Ferie di Quaresima (su di esse precedono solo le solennità dell'Annunciazione e di san Giuseppe).

8. Feste della beata vergine Maria e dei santi del Calendario comune.

9. Feste proprie, cioè:

a) Festa dei Patroni secondari della diocesi di Milano;

b) Festa del Patrono principale della diocesi (fuori della diocesi di Milano);

c) Festa dell'anniversario della Dedicazione della chiesa cattedrale (fuori della diocesi di Milano);

d) Festa del Patrono principale della regione o della provincia, della nazione, di un territorio più ampio;

e) Festa del Titolo, del Fondatore, del Patrono principale di un Ordine o di una Congregazione e della provincia religiosa;

f) Altre feste proprie di qualche chiesa;

g) Altre feste elencate nel Calendario di ogni Diocesi, Ordine o Congregazione.

10. Ferie «pre natalizie» dal 17 al 24 dicembre.

Giorni dell'ottava di Natale. Per i giorni dal 26 al 28 dicembre cfr. n. 4.



III


11. Memorie obbligatorie del Calendario comune.

12. Memorie obbligatorie proprie, cioè:

a) Memorie del Patrono secondario del luogo, della diocesi (fuori della diocesi di Milano), della regione, o della provincia, della nazione, di un territorio più ampio; dell'Ordine, della Congregazione o provincia religiosa.

b) Altre memorie obbligatorie, proprie delle singole chiese.

c) Altre memorie obbligatorie elencate nel Calendario di ogni diocesi, Ordine o Congregazione.

13. Memorie ad libitum, che sono escluse nei giorni elencati al n. 10.

14. Ferie d'Avvento, fino al 16 dicembre compreso.

Ferie del tempo di Natale, dal 2 gennaio al sabato dopo l'Epifania.

Ferie del Tempo pasquale, dal lunedì dopo l'ottava di Pasqua al sabato prima della domenica di Pentecoste compreso.

Ferie del tempo ordinario.




Il Calendario liturgico ambrosiano reperibile sul nostro sito Internet è disponibile anche a stampa. Si tratta dell'unica realizzazione attualmente disponibile relativa al rito ambrosiano, utile per le attivitā di parrocchie, cappellanie, oratori, istituti religiosi, comunitā e gruppi ecclesiali.


Anno liturgico 2010/2011 (A)

Per acquistare il calendario in formato cartaceo č possibile contattare direttamente la segreteria.